Archivi Blog

Quale democrazia?

La libertà che guida il popolo | Eugène Delacroix | 1830

< Il mio augurio a tutti voi, a ciascuno di voi, è che abbiate un motivo per indignarvi. E’ fondamentale. Quando qualcosa ci indigna come a me ha indignato il nazismo, allora diventiamo militanti, forti e impegnati >.

Così scriveva Stéphan Hessel (partigiano, diplomatico, e redattore, tra gli altri, della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo) in un suo preziosissimo pamphlet che dovrebbe far parte dell’educazione-base di ogni cittadino, da leggere nelle scuole con tutta la forza vitale e l’effervescenza mentale che ciascuna pagina trasuda.

continua a leggere

Annunci

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 19_03_2014

ECF

Premio Europeo al Teatro Valle Occupato: “Com’è triste la prudenza!”

L’incontro avvenuto lunedì mattina tra il sindaco con due assessori e i rappresentanti del collettivo che ha riaperto la ex caserma Rossani segna un passo avanti importante. Per tre motivi: 1) l’amministrazione comunale riconosce che l’azione autonoma e autogestita dei giovani e degli attivisti è mirata alla difesa di un bene pubblico e alla sua apertura alla città; 2) proprio a partire dall’esperienza che sta riempiendo di senso e di attività uno spazio pubblico finora negato ai cittadini si organizzerà il laboratorio di progettazione partecipata per la futura trasformazione dell’area; 3) gli otto ettari non saranno privatizzati, il project financig ipotizzato in passato è morto e sepolto e non un solo metrocubo in più sarà costruito a discapito del verde.

continua a leggere

Villa Roth, la Provincia non paga l’Ici da sette anni

Villa Roth

Villa Roth

Villa Roth, la Provincia non paga l’Ici da sette anni _ “Non è di nostra proprietà” dicono dagli uffici di via Spalato. Gli stessi che però hanno chiesto e ottenuto lo sgombero dell’immobile

È sempre più ingarbugliato il pasticcio di villa Roth. La Provincia di Bari la vuole tutta per sé ma non intende pagare al Comune l’Ici. E a causa dell’immobile di via Annibale di Francia, l’amministrazione guidata da Francesco Schittulli ha addirittura corso il rischio di entrare nella lista nera degli evasori.

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 22_01_2014

Il progetto di ristrutturazione di Villa Roth firmato da Michele Lastilla nel 2001

Il progetto di ristrutturazione di Villa Roth firmato da Michele Lastilla nel 2001

Chi è il salvatore di Villa Roth feticcio di potere _ Bene pubblico chiuso al pubblico

«Non ci interessa il feticismo sull’immobile, per quanto a queste pareti siamo legati. Quel che vogliamo e dobbiamo fare è rifondare ciò che è avvenuto per due anni in quella villa. Abbiamo cercato di dare non solo una casa e una vita dignitosa agli occupanti, ma anche di aprire la villa al quartiere, affinché tutti potessero attraversarla». In queste parole, pronunciate nell’assemblea che si è svolta davanti all’ingresso della villa Roth, dopo lo sgombero poliziesco e i sigilli applicati dal magistrato, si intrecciano tre temi cruciali della democrazia urbana: il riconoscimento collettivo del valore storico e architettonico di un edificio; l’emergenza abitativa; l’uso pubblico dello spazio pubblico.

continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: