Smania di modernizzazione: via il quartiere popolare

L’articolo su Il Fatto Quotidiano ieri in edicola

Pubblichiamo di seguito un interessante ed assolutamente condivisibile contributo apparso su “Il Fatto Quotidiano” ieri 02 dicembre 2019 che, partendo da un avvenimento particolare, approda ad una riflessione di carattere generale in tema di patrimonio culturale e sua tutela.

Quando si parla di “patrimonio culturale”non si deve pensare solo alle cattedrali medioevali, ai palazzi del Rinascimento, ai grandi musei, ai capolavori di Caravaggio: il patrimonio è quel tessuto continuo composto da natura, storia, arte che dà senso al nostro stare insieme.
continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 19_07_2017

Saverio Dioguardi | caserma della milizia

Tra pietre fasciste e razionalismo vinse la retorica _ Anni Trenta: demolire o salvare? 

Il Palazzo delle Poste in piazza Cesare Battisti, costruito negli anni Trenta, va demolito? E l’ingresso monumentale della Fiera del Levante? E l’Albergo delle Nazioni? Da radere al suolo perché simboli del regime fascista oppure da tutelare in quanto beni culturali, parte de patrimonio artistico della città e della nazione?

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 13_05_2015

1146752_10201606296462297_712357866_oUn secolo Bauhaus e non è detta l’ultima parola _ Un progetto barese per il museo di Dessau

C’è anche un progetto concepito a Bari, tra le 815 idee che partecipano al concorso internazionale di architettura per la costruzione del Museo del Bauhaus a Dessau. Il numero dei concorrenti, provenienti dal tutto il mondo, testimonia la forza che tutt’oggi esercita l’esperienza del Razionalismo tedesco sulla cultura globale degli architetti. Una sorpresa anche per Claudia Perren, a capo dell’istituzione di Dessau: lo scorso gennaio aveva sperato le adesioni si fermassero sotto la soglia di cinquecento, immaginando il lavoro titanico che aspetta ora la giuria. I sette componenti della commissione devono scegliere fra qualche giorno solo trenta proposte e fra queste, al termine della seconda fase, il vincitore che sarà deciso il 3 settembre. Calendario serrato: i lavori  inizieranno nel 2016 e termineranno nel 2019, in tempo per il centenario della fondazione del Bauhaus.

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 17_07_2013

Palazzo SGPE (Società Generale Pugliese di Elettricità), Via Crisanzio, 1957, Vittorio Chiaia, Massimo Napolitano
Palazzo SGPE (Società Generale Pugliese di Elettricità), Via Crisanzio, 1957, Vittorio Chiaia, Massimo Napolitano

La solitudine degli edifici del secolo breve _ Perché il “Pascali” ha perso la faccia

Non sarà mai più come prima. Anche se l’Ufficio tecnico della Provincia ha trovato nelle pieghe del bilancio un fondo per ricostruirla, la facciata dell’ex Istituto d’arte “Pascali” rimarrà nella migliore delle ipotesi una approssimativa riproduzione, dopo che è stato demolito l’intero paramento di mattoni rossi, per urgentissimi motivi di sicurezza: alcuni mattoni, distaccandosi e cadendo avrebbero potuto colpire gli studenti, proprio negli giorni degli esami di maturità. continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 10_07_2013

L'istituto d'arte Pascali in una foto d'epoca
L’istituto d’arte Pascali in una foto d’epoca

Il «Pascali» a nudo perde i mattoni del Razionalismo _ Demolita la facciata dell’opera di Favia

È un altro pezzo della città che si perde. Ancora una testimonianza dell’architettura del Novecento che scompare. I testimoni oculari raccontano che li hanno estirpati, uno ad uno, come denti ancora saldi, a colpi di martello pneumatico: così sono stati demoliti i mattoni di rivestimento della facciata del Liceo artistico «Pino Pascali», sul lungomare Vittorio Veneto, opera dell’architetto Pietro Maria Favia. continua a leggere