PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 16_04_2014

castello_svevo_bari2Timidi e arroganti tra il porto nuovo e la città vecchia _ La protesta contro il cantiere

Le firme raccolte sono già 500. E saranno almeno mille a fine mese, per la consegna. Mille firme di protesta contro il nuovo cantiere nel porto, contro gli uffici dello Stato che toglieranno spazio, luce e verde a Bari vecchia.

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 08_01_2014

libertà
Uno scorcio del quartiere Libertà
A Libertà, Murat e Madonnella ruspe al guinzaglio _ Centinaia di edifici “non sostituibili”

Sono centinaia gli edifici che non si possono più buttar giù, nel centro di Bari. Il Comune ha finalmente completato la ricognizione, identificazione e schedatura di ciò che bisogna ad ogni costo salvare dalla furia demolitrice che ogni città teme ma di cui al tempo stesso non può fare a meno.

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 07_08_2013

Il parco urbano in progettazione in via Troisi
Il parco urbano in progettazione in via Troisi

Kounellis a Japigia la ruggine sul comò e cavoli a merenda _ Circoscrizione, delibera fatta ad arte

«A noi la scultura di Kounellis! Vogliamo a tutti i costi la Carboneria! Noi sì che sappiamo dare valore all’arte contemporanea!». È successo che la Quinta Circoscrizione abbia votato alla unanimità una delibera con la quale si chiede alla Giunta comunale di Bari di trasferire da piazza del Ferrarese a Japigia quell’ingombrante opera del maestro dell’arte povera che viceversa il presidente della Circoscrizione Murat-San Nicola, Mario Ferorelli, aborrisce.

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 22_05_2013

La carboneria Kounellis
“La Carboneria”, opera di Jannis Kounellis

L’arte pubblica è fuori posto a furor di popolo _ Kounellis «deportato» in periferia

E il Kounellis, adesso, dove lo metto? L’idea – non sappiamo quanto estemporanea oppure frutto di ponderato ragionamento – che l’assessore comunale all’Urbanistica ha messo sul tappeto suscita opposte reazioni.

Il fatto: l’opera di Jannis Kounellis, battezzata «La Carboneria» a insaputa dell’autore, che adesso sta in piazza del Ferrarese, praticamente addosso all’ex mercato del pesce, deve traslocare perché così chiedono residenti e bottegai della circoscrizione murattiana e soprattutto perché così sollecita la Soprintendenza ai Beni architettonici. L’opera del maestro dell’arte povera è di proprietà dell’autore stesso, che l’ha lasciata in comodato alla città di Bari dopo averla realizzata nell’ambito della «sua» mostra allestita nel teatro Margherita, esattamente tre anni fa. continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 10_04_2013

GIARDINO 005
L’edificio per civile abitazione in via Crisanzio, all’angolo con via Sagarriga Visconti

Andate in via Crisanzio, se volete capire qual è la materia su cui si combatte il braccio di ferro che oppone Comune e Soprintendenza per il cosiddetto «vincolo diffuso». In ballo c’è la tutela paesaggistica del centro storico e al tempo stesso la capacità di trasformazione di una parte densa e consolidata della città.

Il caso di via Crisanzio è istruttivo perché si tratta di due edifici contigui, posti sul confine tra il borgo Murattiano e il quartiere Libertà, che ricadrebbero sotto l’ala protettiva del vincolo ispirato alla conservazione dei caratteri identitari del Murattiano, ma che del neoclassicismo di Giuseppe Gimma, reale ingegnere di ponti e strade, sono una aperta contestazione.  continua a leggere