Archivi Blog

Lo scaricabarile sulle alluvioni nell’Italia che non sa fermare il cemento

Alluvione a Genova | 2011

Immagine alluvione  Genova | 2011

Lascia interdetti lo scaricabarile tra il Presidente del Consiglio e il Presidente della Liguria sulle responsabilità del dissesto del territorio italiano. E non solo perché è indecoroso mettersi a discutere mentre i cittadini e la Protezione civile lottano contro il fango: ma anche perché la questione è troppo maledettamente seria per liquidarla a colpi di dichiarazioni e controdichiarazioni tagliate con l’accetta.

continua a leggere

Annunci

Non avete alcun diritto di piangere

Questo slideshow richiede JavaScript.

In occasioni di “tragedie” , “calamità naturali” come quella di questi giorni, a Genova – l’ennesima -, si usano parole, spesso pregne di ipocrisia,  tra cui “ricordiamo”. “Ricordiamo le vittime”, “ricordiamo i morti”, “ricordiamo gli sfollati”. Noi vorremmo utilizzare la stessa parola, ma con un senso diverso. Vorremmo che a ricordare fossero tutti, dal primo all’ultimo italiano. Ricordare cosa promettono e cosa invece fanno (o piuttosto non fanno) i nostri politici e i nostri amministratori, continuamente sostenuti da una popolazione che si prostra, anche a scapito del suo stesso benessere, della sua stessa vita. Chiediamo, almeno ad ogni singolo lettore delle nostre pagine, di prendere coscienza e avere il coraggio di essere il cambiamento necessario – ormai anche urgente – che gli ultimi governi non solo non sono stati in grado di attuare, ma che, anzi, hanno affossato, adottando politiche disastrose. Meglio di noi, l’ha detto Domenico Finiguerra (ex sindaco di Cassinetta di Lugagnano, autore, tra l’altro, di “8 mq al secondo, salvare l’Italia dall’asfalto e dal cemento”), in questo suo contributo.

continua a leggere

“CEMENTO”_ puntata di Presadiretta

Stasera, 12 Febbraio 2012, a partire dalle 21.30 in diretta su Rai3, andrà in onda l’inchiesta “Cemento” condotta da Iannacone, Camilleri e Carreras.

“Perché ancora cemento?  Perché ancora nuove case, uffici, grattacieli, centri commerciali, appartamenti?  Gru e betoniere girano  a pieno ritmo anche se  le costruzioni recenti sono vuote.  Ma tutti questi nuovi edifici  servono o serviranno?  A chi?”

Link della direttahttp://www.presadiretta.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-8eaf37cc-7f49-4319-81b1-e7f16f500861.html?homepage&refresh_ce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: