Intervento di Salvatore Settis a “quello che (non) ho”

La parola ORIZZONTE

Nella puntata del 15 Maggio 2012 della trasmissione “quello che (non) ho” , mandata in onda su La7, curata da Fabio Fazio e Roberto Saviano (tra gli autori ci sono anche Michele Serra, Francesco Piccolo e Luciana Littizzetto) interviene Salvatore Settis portando con sè la parola orizzonte.

E’ un monologo senza pause, le parole sono calibrate ma efficaci, il tono è di chi vuole ricordare a chi lo ascolta cosa significa essere cittadini e godere della bellezza del proprio territorio.

“L’utopia è come l’orizzonte, serve per continuare a camminare…” : citando Eduardo Galeano, Settis pone l’attenzione sull’ambiente in cui viviamo ora deturpato dalla cemetificazione. Lo sterminio dei campi, come lo definisce Andrea Zanzotto.

Poi arriva una grande lezione sul bene comune, che significa investire sul futuro, puntare sui giovani: una lezione che i politici non conoscono o da tempo scansano.

L’orizzonte dei desideri è quello con cui Settis conclude, affermando con tono deciso che è nella Costituzione (italiana), con cui noi dobbiamo lottare, che la tutela del paesaggio e dell’arte si lega ad altri valori come libertà, uguaglianza, diritto al lavoro, diritto alla salute…

“CEMENTO”_ puntata di Presadiretta

Stasera, 12 Febbraio 2012, a partire dalle 21.30 in diretta su Rai3, andrà in onda l’inchiesta “Cemento” condotta da Iannacone, Camilleri e Carreras.

“Perché ancora cemento?  Perché ancora nuove case, uffici, grattacieli, centri commerciali, appartamenti?  Gru e betoniere girano  a pieno ritmo anche se  le costruzioni recenti sono vuote.  Ma tutti questi nuovi edifici  servono o serviranno?  A chi?”

Link della direttahttp://www.presadiretta.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-8eaf37cc-7f49-4319-81b1-e7f16f500861.html?homepage&refresh_ce

Gennaio 2012. Nasce questo blog.

Nasce dall’esigenza di creare un circuito di informazioni, dialogo, conoscenza intorno alla cultura.

Fulcro è Bari, città controversa, in cui si spera ancora.

Il flusso di parole partirà da Bari, spesso andrà oltre, a volte arriverà da lontano.

Crediamo nella potenza del web e del passa-parola; ed è per questo che pensiamo al blog come luogo attivo, di scambio e partecipazione.

Buona interazione!