Archivio mensile:settembre 2014

New York e Istanbul, le città gridano

favela-morumbi-sao-paulo_thumbPubblichiamo un estratto dell’intervento di Salvatore Settis al Festival del Diritto in corso a Piacenza.

Pensata per la vita associata e costruita per durare, la città è il luogo deputato della progettazione del futuro. Perciò la dissoluzione della città storica e la messa al bando della diversità dei modelli urbani incidono sul comportamento delle donne e degli uomini, impongono nuove rotte alle pratiche della cittadinanza, trasformano il discorso pubblico sulla democrazia, sull’economia, sull’eguaglianza. 

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 24_09_2014

Anni '70, il parco del castello in un disegno del gruppo Quaroni

Anni ’70, il parco del castello in un disegno del gruppo Quaroni

La lunga lotta di Quaroni ai poteri forti _ Il futuro di Bari, mezzo secolo fa

Se Quaroni non avesse incontrato tanti potenti avversari sul suo cammino, Bari oggi sarebbe assai diversa. Sarebbe stato abbattuto il teatro Margherita, per esempio. La ferrovia avrebbe preso tutt’altra strada e nel porto, a Marisabella, ci sarebbe un centro direzionale anziché un percheggio. E intorno al Castello, fino al mare, si vedrebbe un grande parco.

continua a leggere

PIAZZA GRANDE di Nicola Signorile | 17_09_2014

Il coraggio del burocrate _ Beni culturali tra funzionari e cittadini

La decisione dei giudici del Tar di fermare le betoniere in attesa di stabilire se il cantiere del Provveditorato alla opere pubbliche di fronte al Castello normanno-svevo sia oppure no «abusivo» è un punto di svolta. Sia nel braccio di ferro che oppone associazioni culturali e comitati popolari a istituzioni e uffici dello Stato, sia nella guerra di nervi tra il Comune di Bari e il Provveditorato e l’amministrazione locale dei Beni culturali.

continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: