L’architettura non è, non può, non deve essere…

José Ortega y Gasset
José Ortega y Gasset

 Se un architetto fa un progetto che possiede un meraviglioso stile personale, non è in senso stretto un buon architetto. […] l’architettura non è, non può, non deve essere un’arte esclusivamente personale. È un’arte collettiva. L’autentico architetto è un intero popolo. Esso fornisce i mezzi per la costruzione, ne indica lo scopo e la rende unitaria. Si immagini una città costruita da architetti ‘geniali’, che operano però ognuno per conto proprio con un diverso stile personale. Gli edifici potranno anche essere magnifici presi singolarmente, ma l’insieme risulterà bizzarro e intollerabile

[José Ortega y Gasset]

2 pensieri riguardo “L’architettura non è, non può, non deve essere…”

    1. Non v’è dubbio che la riflessione sia teorica, tant’è vero che contiene l’invito “si immagini”, come non v’è dubbio che esistano “cose egregie” realizzate lì dove gli architetti hanno operato “insieme”. Ma è proprio questo il punto: l’assenza o la presenza di un progetto d’insieme; la riflessione di Ortega y Gasset prefigura una città in cui gli architetti operano “ognuno per conto proprio con un diverso stile personale”. Non mancano esempi di “insiemi bizzarri” nati dalla somma di interventi “egregi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...